Consegna Gratuita con ordini superiori a 99€
Consegna Gratuita con spesa minima di 100 euro

Dolciaria Ilaria – Il croccantino Sammarchese

Mandorle, nocciole e cacao, questi gli ingredienti che danno origine ad un delizioso prodotto della tradizione beneventana, sempre attuale grazie all’esperienza di artigiani e dei maestri cioccolatieri sammarchesi, che hanno fatto di una tradizione un prodotto di punta, esportato in tutto il mondo ed apprezzato su tutte le tavole di chi fa del cibo occasione di convivialità e di esperienza.

In principio era il croccantino classico, connubio di ingredienti tradizionali zucchero, nocciole mandorle ricoperti da un finissimo strato di cioccolato, ideale per un fine pasto, ma anche per un dolce snack grazie ad una consistenza morbida ma al tempo stesso con un cuore croccante molto attraente per il palato.

La Dolciaria Ilaria trae origine a San Marco Dei Cavoti, noto a molti come il paese del “Torrone”, piccolo borgo in provincia di Benevento che già dal 1800 presentava una diffusa produzione dolciaria. Ormai da diverse edizioni è presentata “la sagra del torrone e del croccantino”, forte di una scuola quella Sammarchese e di una tradizione che fa di un piccolo borgo l’epicentro della produzione italiana.

Il croccantino classico, semplice e delizioso è rimasto nel tempo invariato, fedele alla ricetta del 1800.

Tutto si evolve e così, Dolciaria Ilaria al passo con l’evoluzione dei tempi e della pasticceria, presenta una gamma di varianti, ideale per ogni occasione e per ogni palato. Dal croccantino al caffè fino alle varie declinazioni che racchiudono teneri torroncini al limone, all’arancia, al cocco e al cioccolato gianduia.

L’ultima novità ripresa dal croccantino classico è sicuramente la versione senza zuccheri aggiunti, nel suo nuovo packaging, che unisce la tradizione e l’antica ricetta a qualche caloria in meno, sempre utile nel periodo soprattutto a chi non sa rinunciare al piacere che un’esperienza di gusto sa regalare.

CONDIVIDI
Share on Facebook11Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0
: Tags ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...